Chiacchiere al miele

Print Friendly, PDF & Email

Quando penso a carnevale penso subito alle feste a scuola da bambino.Siamo 5 figli e nostra madre aveva l’incombenza di preparare le chiacchiere ogni volta che arrivava carnevale per la classe di ognuno di noi .Immaginate distese di chiacchiere sul tavolo della cucina ,profumo di fritto per la casa e tanti vassoi ben impilati pronti per essere svuotati.Questa è la prima cosa che mi viene in mente, bei ricordi di una infanzia serena con tanti buoni piatti fatti in casa. Capisco che oggi si va di fretta e il tempo scarseggia ma perché non regalare ai nostri figli e nipoti le stesse emozioni che abbiamo provato noi da bambini.?Basta un po di pazienza ,pochi ingredienti e una ricetta collaudata ,magari la mia se vi piace, per attimi di spensierata gioia.Tante volte un buon dolce fatto con amore ha più valore di tanti oggetti molto più costosi ma senza valore affettivo.Buon carnevale a tutti .

P.S. questo discorso vale anche per i papà ,la ricetta è a prova di babbo pasticcione.

Tempi:

  • Difficoltà:facile
  • Preparazione:30 minuti +30 minuti riposo della pasta
  • Cottura:2 minuti
  • dose per 4 persone

 

Ingredienti:

  • 200 gr farina 00
  • 60 gr miele acacia
  • 1 bustina vanillina
  • 1 pizzico di sale
  • 1 gr lievito per dolci
  • scorza grattugiata di 1 arancia
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di margarina
  • 1 cucchiaio liquore rum
  • olio di semi di arachidi per friggere
  • zucchero a velo per guarnire

Preparazione:

 

  1. In una capiente ciotola setacciate la farina a cui aggiungerete il sale ,la vanillina e il lievito in polvere.Miscelate bene le polveri.
  2. Formate una fontana nella farina in cui verserete l’uovo intero e il miele
  3. Aggiungete la margarina ed iniziate a impastare usando il cucchiaio all’interno della fontana.
  4. Quando si inizia a formare l’impasto aromatizzatelo con la scorza grattugiata dell’arancia e il rum.
  5. proseguite ad impastare con le mani ,magari se vi è più comodo trasferite il composto sul piano da lavoro .
  6. Dovrete ottenere una pasta liscia e morbida ,fate attenzione che non sia molla.Avvolgetela nella pellicola per alimenti e fate riposare in frigorifero per 30 minuti.
  7. Riprendete la pasta e con il matterello su un piano leggermente infarinato stendete una sfoglia molto sottile.
  8. Dovrete poter vedere la vostra mano in trasparenza.
  9. Con la rotella taglia pasta incidete delle tagli che si incrocino fra di loro per formare le chiacchiere.La misura la decidete voi .
  10. Separate le chiacchiere una dall’altra e fate riscaldare l’olio in una casseruola alta per evitare gli schizzi di olio.
  11. Quando l’olio sarà caldo ma non bollente immergete una sola chiacchiera per controllare la cottura .Se la chiacchiera si gonfia velocemente e fa le bolle in superficie senza diventare troppo scura allora potete iniziare a friggere tutto il resto. Ricordate di friggerne poche per volta.
  12. Una volta pronte colatele su carta assorbente e spolverizzatele di zucchero a velo.

Non abbiate fretta di cuocere le chiacchiere tutte insieme ,friggetene poco per volta rigirandole spesso con una schiumarola. Avrete una cottura uniforme e una doratura perfetta. friggerne troppe tutte insieme fa calare drasticamente la temperatura dell’olio ,come risultato le frittelle risulteranno molli e unte.

Oltre lo zucchero a velo potete aromatizzarle con della cannella o zucchero vanigliato.

I passaggi più importanti

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*