Le Conserve d’estate

Print Friendly, PDF & Email

Per chi come me è appassionato di cucina e pasticceria,vuole mangiare sano senza rinunce nella propria dispensa non mancano mai  conserve di frutta e verdura e le marmellate.Ogni barattolo è una esplosione di colore e sapore e ci ricorda la stagione passata.Ogni stagione ci propone le sue prelibatezze pronte da essere invasate e gustate ma una in particolare ci offre una vastissima gamma di ortaggi e frutta ottimi per le conserve:L’Estate!!

Cosa c’e di meglio di mangiare una bella fetta di pane burro e marmellata di fragole ,pesche o fichi fatta in casa ?Oppure gustare una bella bistecca ai ferri con le melanzane sott’olio? Allora perché non darvi a fare una piccola scorta di prelibatezze per l’inverno visto che abbiamo ancora una buona scelta di ortaggi e frutta a buon prezzo.le conserve sono facili da fare ,ve lo assicuro e non si ha necessità di particolari utensili ,conoscenze o chissà di quante ore disponibili.Ci sono delle semplici regole da seguire alla portata di tutti che renderanno questa attività fruibile a molti e di sicuro successo.

  1. Usate verdura,ortaggi e frutta freschi appena comprati, maturi e senza parti marce.Se volete fare le conserve procuratevi tutto cio che vi occorre di utensileria , comprate gli ingredienti solo quando avete intenzione di farlo.In questo modo non vi annoierete facendo passare troppo tempo da quando fate la spesa a quando li preparate.
  2. Non esagerate nelle quantità:quando iniziate a fare le conserve, soprattutto per chi si avvicina per la prima volta non comprate chili e chili di ortaggi o frutta convinti che cucinerete tutto.Iniziate a prendere confidenza preparando 1 kg di frutta o verdura per volta.Capite prima come fare,affinate la vostra esperienza, imparate trucchi seguendo ricette,confrontandovi con amici e parenti .Assaggiate ciò che state preparando ,modificando la ricetta fino a renderla di vostro piacimento.
  3. Lavate sempre molto bene frutta e verdura eliminando eventuali tracce di terreno.
  4. Usate barattoli di vetro a chiusura ermetica o con il tappo a vite .Il vetro è perfetto per le conserve perché non assorbe odori e sapori , è resistente,non si danneggia durante la fase di sterilizzazione.
  5. I barattoli devono essere sempre pulitissimi e i coperchi sempre nuovi.Per i neofiti basta andare in un negozio di casalinghi e scegliere la misura di barattolo preferita con annesso coperchi .Chi invece ha già dei barattoli in casa può acquistare solo il coperchi .I barattoli vanno lavati e sterilizzati con un passaggio nel forno caldo per far si che oltre ad asciugarsi eventuali batteri muoiano e non proliferano nella nostra conserva.Se non volete accendere il forno grande potete sterilizzarli nel microonde facendoli andare alla massima potenza senza coperchio finché non saranno asciutti e bollenti.ci vorranno circa 6/7 minuti .Se li lavate in lavastoviglie con il ciclo igienizzante non necessitano di ulteriore passata in forno.
  6. Le confetture di frutta vanno invasate bollenti e non necessitano di ulteriore pastorizzazione.
  7. Pastorizza: ovvero fai bollire i contenitori con le conserve. È l’unico trattamento di stabilizzazione termica e sanificazione degli alimenti, e può essere effettuato in casa. La pastorizzazione è in grado di distruggere molti microorganismi, per esempio l’Escherichia coli, ed evitare la comparsa di muffe e funghi. Immergi i contenitori pieni e portare ad ebollizione (100 °C), coprendo la pentola con il coperchio. Il tempo della pastorizzazione varia a seconda del tipo di alimento e dell’altitudine in cui ci si trova.non è necessaria per le marmellate e le conserve di frutta
  8. Utilizza solo pentole in acciaio inox. Evita quelle in rame o alluminio perché l’acidità di alcune conserve potrebbe provocare rilasci metallici nel prodotto.
  9. Lavora in un ambiente organizzato e pulito. Anche nella più piccola delle cucine si può lavorare in serenità ,importante è avere la ricetta sotto mano, gli ingredienti puliti tagliati e pesati, gli utensili e buon umore.Non mettetevi ai fornelli se avete un diavolo per capello rischiereste di sbagliare e poi buttare tutto.La cucina è un atto di amore.
  10. Usa aceto di vino bianco per mantenere il  colore degli ortaggi il più possibile naturale.
  11. Prepara barattoli piccoli.Non iniziare subito a preparare barattoli da svariati kg.Inizia con barattoli da max 300 gr di prodotto cosi una volta aperto ti sarà più facile finirlo senza lasciare il prodotto troppo tempo senza il sottovuoto.
 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*